Washington ha più paura di Kim che di Putin. Perché?

da Rischio Calcolato — 10 agosto 2017 alle 17:34

“Fuoco e furia come il mondo non ha mai visto”, ha strepitato The Donald. Dunque la guerra  alla Corea del Nord  è vicina?

McCain: “I grandi leader non minacciano se  non sono pronti ad agire”. Il capo del Pentagono generale  Mattis, detto Mad Dog: “Kim non inviti alla distruzione del suo popolo”. Poche ore dopo però, Mattis “apre uno spiraglio alla trattativa.  ”Stiamo lavorando a una soluzione diplomatica” , basta che Pyongyang smetta di perseguire il suo programma nucleare.

Lunedì 7, Tillerson aveva lanciato: “Il segno migliore che la Corea del Nord può...

Continua »

Scrivi un commento