Siria: dollaro in guerra. Nel breve termine risk-tone misto

da Trend Online — 16 aprile 2018 alle 2:44

L’indebolimento egemonico del Greenback dal punto di vista fondamentale è da considerare circa le altre guerre valutarie e del protezionismo voluto da Trump.

Nonostante le prove che il Ministro della Difesa Russo Igor Konashenkov ha presentato circa un piano orchestrato ad hoc nell’attacco chimico di Douma del 07/04/18 e il mancato arrivo degli esperti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per il Proibizionismo delle Armi Chimiche (OPCW) per la verifica di tale attacco, gli Stati Uniti coalizzati con Gran Bretagna e Francia hanno attaccato la Siria, bombardando vari siti tecnici...

Continua »

Lorenzo Daglio

Scrivi un commento