Monete virtuali: più che un paradiso un Far West

da Trend Online — 12 febbraio 2018 alle 10:47

Le criptovalute pretendono di essere più sicure rispetto alla moneta tradizionale e di non richiedere intermediari.

Le criptovalute pretendono di essere più sicure rispetto alla moneta tradizionale e di non richiedere intermediari. Ma un terzo delle piattaforme di scambio di bitcoin è stato hackerato fra il 2009 e il 2015. Ed è sorta una pletora di intermediari.

Il criptofurto del secolo

Più di mezzo miliardo di dollari: è l’enorme ammontare di criptovaluta che, nella notte fra il 25 e il 26 gennaio, è stato sottratto a Coincheck, la più grande piattaforma di scambio di...

Continua »

La Voce

Scrivi un commento