Il toro ha le vertigini

da Trend Online — 10 gennaio 2018 alle 3:22

È ovvio che senza il gruppo Fiat l’impresa di battere il massimo del 2017 per il Ftse-Mib diventerebbe difficile.

Ieri una seduta piuttosto anonima, sia in Europa che in USA, dovrebbe aver raggiunto il massimo settimanale ed iniziato quella correzione che gli eccessi grafici del 2018 invocano come la più naturale delle cose.

Il condizionale è d’obbligo, perché supporre un comportamento logico da mercati che di logiche conoscono solo quella del rialzo infinito, è quasi temerario, come prevedere che il prossimo tweet di Trump sia gentile e positivo.

La seduta passata ha segnato...

Continua »

Pierluigi Gerbino

Scrivi un commento