I nuovi poveri d’Europa sono i giovani. In Italia a rischio un under 16 su tre

da Corriere.it - Economia — 7 settembre 2019 alle 7:19

Una gioventù più povera è maggiormente propensa ad abbandonare l'istruzione, peggiorando ulteriormente le proprie possibilità per il futuro. Il rischio è che la digitalizzazione lavorativa porti alla disoccupazione delle maestranze meno istruite Continua »

Scrivi un commento