Esselunga, nel braccio di ferro tra gli eredi spunta l’offerta cinese

da Corriere.it - Economia — 15 giugno 2017 alle 3:39

Dopo le rivelazioni di L’Economia sull’ingresso di Marina Caprotti nel board come vicepresidente, si affaccia la manifestazione di interesse del gruppo Yida che valuta il gruppo 7,5 miliardi. La famiglia non commenta i nuovi «rumors» Continua »

Scrivi un commento