Così la Russia prende le distanze dal dollaro a favore delle riserve in euro, yuan e yen

da Il Sole 24 ORE - Finanza e Mercati — 11 gennaio 2019 alle 7:36

La Banca centrale russa ha ridotto di 100 miliardi di dollari i propri asset nella valuta statunitense, per mettere al sicuro i propri investimenti dalle sanzioni. Ma sul fronte della moneta unica cresce la quota di titoli francesi, mentre si esprimono perplessità sui rischi che gravano sull’economia italiana… Continua »

Scrivi un commento